Stampa
Categoria: News

Il Gruppo Cassa Centrale, nel rispetto dei principi ispiratori di vicinanza e trasparenza nei confronti della propria clientela, informa che dal 1° gennaio 2021 applicherà le nuove regole europee in materia di classificazione delle controparti inadempienti rispetto ad un’obbligazione verso la banca (Orientamenti EBA sull’applicazione della definizione di default ai sensi dell’articolo 178 del Regolamento dell’Unione Europea n. 575 del 26 giugno 2013 e Regolamento Delegato dell’Unione Europea n. 171 del 19 ottobre 2017).

La nuova disciplina, nota come “Nuova Definizione di Default”, introduce per la Banca nuovi criteri per l’identificazione dei giorni di arretrato nel pagamento delle esposizioni creditizie che rilevano anche ai fini della segnalazione in Centrale Rischi di Banca d’Italia.

Informiamo che, per effetto dell’applicazione delle nuove disposizioni normative, a partire dal prossimo 1° gennaio 2021, la sua posizione debitoria, qualora presenti arretrati nei pagamenti oltre le soglie previste dalla normativa per un periodo superiore a 90 giorni consecutivi, potrebbe essere segnalata alla Centrale Rischi di Banca d’Italia tra i crediti deteriorati, rendendo in tal modo più difficile l’accesso al credito e la concessione di nuovi finanziamenti.

Il suo Gestore e/o la sua Filiale sono a completa disposizione per darle il massimo supporto in questa importante fase di cambiamento, per fornirle chiarimenti sulle novità normative e per individuare le soluzioni che meglio rispondono alle sue esigenze.

Per ulteriori eventuali approfondimenti, la Banca ha predisposto un’informativa dedicata, consultabile all’indirizzo web https://nuovodefault.bcccassanomurge.it/ e nelle filiali della Banca.